tennis.sportrentino.it
SporTrentino.it
News

Campionati italiani di seconda: buona partenza dei nostri

Comincia con il piede giusto l’avventura di Mattia Bernardi e Davide Ferrarolli nel tabellone principale dei Campionati italiani di seconda categoria di tennis maschili, in corso sui campi in terra rossa del Tennis Club di Cagliari. Senza problemi l’ingresso nel torneo di Ferrarolli, il 19enne 2.4 dell’Ata si è liberato in poco più di un’ora di gioco del 2.5 palermitano Enrico Trimarchi, regolato 6-1 6-3. Meno semplice l’impegno per Mattia Bernardi che ha trovato maggiore opposizione nel 19enne 2.5 toscano Filippo Alberti, il 2.3 dell’Ata, accreditato della 14esima testa di serie, ha giocato un po’ a strappi, ma non ha mai perso il controllo del gioco e del punteggio; ha incamerato il primo set, da 2-2 a 6-2, ha dovuto fronteggiare il ritorno del tennista aretino, ma nel momento più caldo, sul 4-4 del secondo parziale, si è fatto trovare pronto e ha chiuso la sfida 6-2 6-4. Il 20enne atino troverà al secondo turno il 2.4 del Ct Cagliari Nicola Porcu, che ha liquidato 6-3 6-0 il 16enne 2.5 genovese Guglielmo Verdese; esame ancora più tosto per Ferrarolli che si giocherà un posto negli ottavi con il 2.3 laziale Niccolò Dessi. C’era anche un altro giovane talento dell’Ata, Stefan Vedovelli, in gara sulla terra sarda: il 17enne di Mezzolombardo non è mai riuscito a entrare in partita però con Daniele Augenti, 17enne 2.5 piemontese del Tc Saluzzo, ha provato a scuotersi in avvio di secondo set, ma il match non ha cambiato direzione ed è rimasto sempre saldamente nelle mani del suo rivale che ha prevalso 6-0 6-2. Sono due siciliani i grandi favoriti della prova tricolore: Omar Giacalone, classe 1992, numero 713 delle graduatorie mondiali (con un best ranking al numero 327), e Alessandro Ingarao, 932 Atp, 22 anni, fresco vincitore degli Open del TC Pegli. Attenzione però alla agguerrita pattuglia dei 2.2 che comprende i romani Roberto Miceli, Luciano Carraro e Niccolò Catini, il vicentino Tommaso Del Santo (già sparring partner di Jannik Sinner), il 18enne genovese Gianluca Cadenasso, il modenese Leonardo Taddia, e l’umbro Stefano Baldoni.

Donne ok a Rovereto - Partono bene anche le trentine in gara sulla terra rossa del Circolo Tennis Rovereto dove si giocano i Campionati italiani di seconda femminili. Soffre, ma strappa la promozione Noemi Maines, la 2.4 dell’Ata, ottava favorita del seeding, classe 2006, deve ricorrere al terzo set per piegare la resistenza della 17enne 2.5 cagliaritana Marcella Dessolis, ma esce di forza alla distanza quando la partita supera le due ore di gioco, imponendosi per 6-4 4-6 6-1. Troverà adesso Giulia Sartori, 24enne, 2.6 figlia d’arte, il papà è quel Massimo Sartori già allenatore di tennisti quali Cecchinato, Seppi e Fabiano; sbucata dalle qualificazioni la Sartori ha dominato 6-1 6-1 la 2.5 umbra Sofia Pizzoni, campionessa regionale in carica. Ha dovuto mantenere alta l’attenzione anche la beniamina di casa Elisa Visentin, nona testa di serie del tabellone, costretta a fare i conti con una solida palleggiatrice, la 22enne 2.4 lariana Chiara Giaquinta, rimasta tenacemente in partita per due set, ma alla fine battuta 6-4 7-5. La roveretana se la vedrà al secondo turno con la 2.6 ligure Francesca Miglio. Tutto facile per Caterina Odorizzi, 2.5 dell’Argentario, la nonesa ha chiuso i conti rapidamente con Agnese Dolceamore, 16enne 2.7 abruzzese, schiantata 6-2 6-0. Ora l’aspetta il derby regionale con la 2.4 meranese Marion Viertler, numero tredici del seeding, a segno 6-0 6-3 con la 2.4 perugina Sara Donnini. Unica nota negativa il forfait di Vittoria Segattini, la 15enne dell’Ata non era al meglio fisicamente e ha dovuto alzare bandiera bianca.

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,468 sec.