SporTrentino.it
News

Serie C maschile: l'Ata raggiunge in testa il Ct Rovereto A

L’Ata aggancia il Rovereto A in testa alla classifica della serie C maschile, ma non riesce a sorridere sino in fondo. Pesa sul 5-1 strappato dai trentini ad Arco il singolo perso da Buratto, mai in partita con un Alessio Bresciani particolarmente incisivo ed efficace, un punticino che potrebbe spostare eccome gli equilibri nello scontro diretto in programma tra sette giorni alla Baldresca, sfida che assegnerà il titolo provinciale e il pass per la fase nazionale. Il Rovereto, ieri a riposo, si ritrova ancora davanti in classifica per il miglior quoziente incontri vinti (29-28), che gli consentirà di avere a disposizione due risultati su tre, e di potersi accontentare quindi anche di un pari per sbarcare oltre i confini regionali. Nonostante il ritiro di Fratton, l’Ata ha faticato non poco ad Arco: Andrea Labrocca (foto) ha dovuto recuperare una situazione di punteggio piuttosto complicata con un ottimo Cauzzi, mentre l’argentino Facundo non ha avuto vita facile con Casolla. I gardesani hanno fatto il loro sino in fondo, meritandosi il terzo posto alle spalle delle due favorite.
A proposito di punti, ne mettevano in palio di fondamentali in chiave salvezza le altre due gare del programma. Se li sono presi il Brentonico e il Rovereto B, che ha inguaiato l’Argentario, lasciandolo ancora inchiodato in fondo alla graduatoria. I tennisti di Cognola hanno lottato, ma con poca fortuna: Saia e Perissinotto avevano consentito all'Argentario di chiudere i singolari in parità, dopo i successi di Tengattini e di Trentini, quest’ultimo emerso con caparbia determinazione da un lungo braccio di ferro con Gheller, risolto solo da un doppio intenso tie-break. I doppi però hanno spinto avanti i roveretani, proprio sul filo di lana, grazie al guizzo decisivo del duo Santoni-Simoncelli protagonisti di un vibrante super tie-break con Gheller-Saia. Gran battaglia anche tra Brentonico e Levico, l’hanno spuntata i tennisti dell’altipiano che si sono aggrappati al temperamento dei due Tranquillini, Pietro e Giulio, per raddrizzare due match terribilmente in salita con Giua e Ziglio, e indirizzare il confronto. Pedri ha tenuto in piedi il Levico sino ai doppi, ma Tonolli e Berticelli hanno agguantato il punto che serviva per allontanarsi dalla zona più pericolosa di classifica.

SERIE C FEMMINILE - Si giocherà sabato prossimo (dalle 10) sui campi dell’Ata Battisti a Trento la finale regionale della serie C femminile, che garantirà l’accesso alla fase finale nazionale. Di fronte formazione di casa, fresca di titolo provinciale, e il Tc Merano, che si è aggiudicato il torneo altoatesino.

Autore
Luca Avancini

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,062 sec.