SporTrentino.it
News

Junior Next Gen: Alessandro Fronza è titolo in doppio

Niente tinte intense. I colori trentini non brillano nella seconda tappa dello Junior Next Gen Italia, il circuito nazionale riservato agli under 10, 12 e 14. Programmata inizialmente sui campi del Tc Merano, la prova si è giocata sui campi del Tennis Pineta 2018 di Verona e ha visto la partecipazione di quasi 600 ragazzini, provenienti in gran parte dalla macro Area Nord-Est. Le notizie più interessanti sono arrivate ancora una volta dall’under 10 maschile: Alessandro Fronza non è riuscito a bissare il titolo conquistato nel torneo d’apertura a Forlì, ma il giovanissimo di Caldonazzo ha destato comunque una buona impressione fermandosi ai quarti, sconfitto in tre set dal veronese del Garda Tennis Diego Gallizioli, dopo essersi reso protagonista di un match davvero intenso e tirato con il bolzanino Valerio Filippi, piegato 11-9 al super tie-break. Sino ai quarti si è arrampicato pure il valsuganotto del Ct Borgo Pietro Cogliandolo, piaciuto per atteggiamento e determinazione, ha cercato di tenere botta anche con il tosto veronese di Villafranca Riccardo Bonazzi, che però ha fatto valere la sua maggiore fisicità. Bella la sfida negli ottavi tra lo stesso Cogliandolo e il piccolo Riccardo Ziglio, roveretano classe 2012, quest’ultimo partiva dalle qualificazioni, ma si è tolto la soddisfazione di vincere due partite nel tabellone principale, mettendo sotto il reggiano Giacomo Gozzi e l’altoatesino del Rungg Manuel Tabarelli. Ha lottato a lungo anche contro il tennista di Borgo, che però ha stretto i denti ed è riuscito a prevalere in due combattuti set, 7-6(5) 6-3. Fronza si è poi rifatto in doppio, in coppia con il modenese Axel Cremonini, i due si sono aggiudicati il torneo rimontando in finale Edoardo Ghiselli e Pietro Tombari, superati 10-8 al super tie-break.

UNDER 14 - Qui nessuno dei ragazzi trentini in gara è riuscito a spingersi oltre il secondo turno, ci ha provato il 3.2 dell’Ata Leonardo Penasa, accreditato della sedicesima testa di serie, ha scavalcato il 3.5 triestino Edoardo Chiarvesio (6-4 6-4), ma non è mai entrato in partita con il 3.2 bolzanino Christian Bacher (0-6 1-6). Subito fuori invece Damiano Santini, 3.5 dell’Argentario (0-6 2-6) per mano del 4.1 vicentino Enrico De Zotti, mentre il compagno di circolo Davide Maines, è stato bravo a superare le qualificazioni, non il primo ostacolo del main draw rappresentato dal 3.5 emiliano Marco Caporali (4-6 4-6). Penasa si è tolto la piccola soddisfazione di raggiungere le semifinali del torneo di doppio, in coppia con l’emiliano Riccardo Pari, i due hanno eliminato al super tie-break Giovanni Ronzio e Matteo Negrini, terze teste di serie, prima di cedere (2-6 2-6) con Mattia Di Bari e Pietro Augusto Bonivento.
Attraverso le qualificazioni si sono fatte strada anche le rotaliane Emma Serio e Giorgia Widmann, entrambe tesserate per l’Argentario, il circolo trentino che ha portato più ragazzini in terra veneta. Le due hanno anche superato il primo scoglio del tabellone principale, la Serio ha battuto la 3.5 di Bardolino Rania Rossignoli (7-6 6-3), prima di cedere alla 3.3 di Faenza Sandy Mamini (2-6 5-7); la Widmann ha piegato la roveretana Ana Tamindzic (7-6 2-6 10-5), poi ha trovato la strada sbarrata dalla 3.2 romagnola Diana Rolli (0-6 0-6). Disco rosso al secondo turno anche per la 3.5 arcense Margherita Miaroma, bloccata dalla 3.3 goriziana Rebecca Punteri (4-6 4-6) e per la 3.3 rivana Federica Civettini, sfortunata alla distanza con la 3.3 del Ct Zagaglia Sofia Cilibic (5-7 6-1 7-10), che in precedenza aveva stoppato anche la 3.5 dell’Argentario Matilde Modena (0-6 2-6).

UNDER 12 - Sino agli ottavi si sono spinti Andrea Boscheri del Calisio e Nicolò Campetti dell’Argentario, il primo ha dovuto alzare bandiera bianca con l’agguerrito classe 2010 Riccardo Bogdan Pastrav (1-6 1-6), che ha poi messo paura anche al principale favorito della prova, il 3.4 Riccardo Pasetto; il secondo ha regolato il 4.2 Leone Luis Caramatti, ma ha dovuto arrendersi (1-6 1-6) al tennis incisivo del 3.5 Massimiliano Fucile, terza testa di serie del tabellone, finalista poi con Leonardo Trivellato. L’unica tra le ragazzine a vincere un match nel main draw è stata la 4.3 di Brentonico Emma Passerini che ha sconfitto la 4.4 padovana Viola Cavazzano (6-3 6-2), prima di incappare nella vicentina Jovana Ilic (3-6 0-6). Sfortunata Martina Nikolaev dell’Argentario, promossa dalle qualificazioni, ma caduta alla distanza con la 4.4 del Comunali Vicenza Bianca Crovari (1-6 6-1 6-10). Niente da fare infine per la roveretana Matilde Slomp incappata subito nella ravennate del Ct Zavaglia Gaia Donati (1-6 0-6).

Under 10 maschile - Quarti: Gallizioli b. Fronza 6-1 4-6 10-5, Bonazzi b. Cogliandolo 6-2 6-0 - Finale: Ghiselli b. Gallizioli 6-0 6-1
Under 10 femminile - Finale: Minzat b. Galeone 6-1 6-3
Under 12 maschile - Finale: Trivellato b. Fucile 6-1 6-3
Under 12 femminile - Finale: Dal Pozzo b. Ferraris 6-4 3-6 6-2
Under 14 maschile - Finale: Crivellaro b. Capacci 6-1 6-1
Under 14 femminile - Finale: Parente b. Sartori 6-2 6-0

Autore
Luca Avancini

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,406 sec.