tennis.sportrentino.it
SporTrentino.it
News

Serie D1-D2-D3 maschile e femminile 2024 calendario gironi

La serie D si avvicina ai nastri di partenza. La D1 prenderà il via domenica 21 aprile, quattordici le squadre maschili, suddivise in due gironi, sei quelle in lizza tra le donne, inserite in un unico raggruppamento. Una settimana più tardi toccherà anche alla serie D2, quattordici qui sia i team maschili che quelli femminili, suddivisi in due gironi. Dal 5 maggio sarà la volta anche del campionato di D3.

D1 nel segno dell'equilibrio

Difficile avventurarsi in pronostici, come sempre si preannuncia grande equilibrio e incertezza in entrambi i tornei maggiori.
Nel girone A spicca la presenza del 2.8 Davide Santuari (foto sopra) che guida la formazione delle Cinque Contrade, è l’unico seconda In chiave play-off occhio però al C10, che ha una rosa di grande esperienza capitanata dai soliti noti, Lorenzo Loro, Stefano Gretter e Alessandro Maronato, e il Brentonico dei fratelli Tranquillini. E se parliamo di fratelli non si possono certo trascurare i due Boscheri, Andrea (foto sotto) e Franco che hanno traghettato dalla D2 il Club del Calisio, possibile outsider al pari del Torbole che può aggrapparsi ancora una volta alla tempra di veterani inossidabili quali Max Riccardi e Andrea Galler. A caccia di una salvezza tranquilla il Pinzolo, stretto intorno all’estro del maestro Cristiano Sfondrini e alle qualità agonistiche del 3.2 Lorenzo Romani, e il Centro Val di Sole, che ha un solo terza, il 3.2 Andrea De Marco, ma pure due vecchie volpi della categoria come Manuel Mengon e Davide Costanzi.
Nel girone B ci sono club che hanno rose lunghe e profonde, uno su tutti il Ct Trento, che ha tante risorse cui attingere, a cominciare dai 3.2 Vittorio De Nardis e Shaka Cristellotti. Attenzione pure al Rovereto che ha due punte giovani e di spessore come i 3.2 Giacomo Turella e Davide Bertolini, e alle tante possibili mine vaganti: dal Predazzo del 3.1 Alessio Ravanelli, all’Arco del 3.2 Claudio Pietravalli, senza dimenticare il Borgo che dovrebbe rispolverare per l’occasione un giocatore di grande talento qual è il maestro Antoan Gerginov. Evitare i play-out è l’obiettivo dele altre, Sportivando del maestro Ivan Dorigatti, che dispone di un roster compatto e affidabile, e l’Ata che punterà su un team collaudato, capeggiato dal 3.3 Jacopo Corona.

Arduo indicare una favorita pure nella D1 femminile. Classifiche alla mano, il Predazzo sembra avere qualcosa in più delle altre, e una giocatrice in promettente ascesa qual è la 2.8 Alessia Bernard (foto sotto). Da seguire anche il Riva della 3.1 Camilla Cuttini e l’Ata, che consegnerà la sue speranze a un manipolo di ragazzine di sicuro interesse. Ha i mezzi tecnici per dire la sua anche il Cles che potrà sfoderare su un terzetto di giocatrici abituate a navigare con disinvoltura in questa categoria, Bice Fedrizzi, Giulia Maestrelli ed Elena Santini. Non andranno sottovalutate nemmeno il Pergine della 3.4 Sara Malic e il Darzo della 3.5 Francesca Scandolari. Non partono battute, questo è certo.

Autore
Stefano Sembenotti

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,859 sec.