SporTrentino.it
News

Novità: vivaio, campionati italiani under 15 e 16, attività U.10

Ci sono importanti novità per quanto riguarda i vivai, i campionati italiani e l'attività Under 10. I punti sono stati riassunti negli Atti Ufficiali di ottobre, che dunque vanno a delineare alcune linee guida per l’attività sportiva a partire dall’anno prossimo e le stagione successive.

Di seguito le novità apportate:

1.VIVAIO: serie A-B e C

Dal 2023 un giocatore sarà considerato “vivaio” se è stato tesserato atleta (sempre dall’under 10 all’under 16):
1) almeno due anni, anche non consecutivi, compreso quello in corso;
2) almeno tre anni, anche non consecutivi, compreso quello in corso, se nato negli anni 2007 e seguenti (tale modifica entrerà in vigore a partire dal 2023);
3) dichiarato tale, tra i giocatori di cui ai precedenti numeri 1 e 2, con deliberazione del Consiglio federale, su parere del settore tecnico, per i convocati ai centri periferici di allenamento under 16 della FIT negli anni 2022 e seguenti.

Per consentire agli affiliati di potersi programmare per tempo, la novità di cui al punto due entrerà in vigore dal 2023 mentre sin dalla edizione 2022 sarà vigente il punto tre, che si applica per i soli atleti convocati nei centri periferici di allenamento under 16 della FIT, e che è stato introdotto allo scopo di privilegiare i soli circoli che hanno realmente contribuito alla formazione ed alla crescita del giocatore con interventi concreti, a prescindere dal semplice tesseramento.
Il vincolo di tre anni di tesseramento atleta vige solo per i ragazzi nati nell’anno 2007 e successivi, in quanto gli stessi hanno avuto la possibilità di ottenere tale tessera anche nel settore under 10, cosa che non era stata possibile per i più grandi.
Chiaramente si potrà continuare ad avere la caratteristica di “vivaio” per più Circoli, al raggiungimento dei requisiti sopra riportati.
Infine la regola si applicherà sia nel Campionato degli Affiliati (vivaio under 30) che nei campionati giovanili, nei quali si permette ai giocatori ritrasferiti presso il Circolo per il quale sono considerati vivaio di poter partecipare al Campionato giovanile senza le limitazioni vigenti per i giocatori trasferiti.

2. CAMPIONATI ITALIANI UNDER 15 E 16:

a. Campionato italiano under 15:
Introdotti i campionati italiani individuali under 15, che si terranno nella consueta data estiva finora riservata al campionato under 16.
Ci si accederà, oltre all’ovvio requisito dell’anno di nascita, con i criteri adottati finora per i campionati italiani under 13 e 11:
• Classifica minima per coloro che saranno esonerati dalle prove di qualificazione regionali
• Esonerati per deliberazione del Consiglio Federale su parere del Settore Tecnico
• Si avranno prove di qualificazioni regionali con quorum di qualificazione ai campionati italiani che vi verranno comunicati a tempo debito, in base sempre ad RTS Art. 8.1.6
Il Comitato regionale potrà quindi organizzare un campionato regionale under 15 e dovrà invece organizzare sicuramente una prova di qualificazione ai campionati italiani.

b. Campionato italiano under 16:
I campionati saranno riservati ai soli tesserati al secondo anno di tesseramento under 16. Si svolgeranno indicativamente nel periodo autunnale/invernale tra novembre e dicembre.
Non vi saranno prove di qualificazione regionali.
Ci si accederà pertanto solamente in base al requisito della classifica, così come sotto riportato (R.T.S. Art. 8.1.5):
Per il solo Campionato under 16, maschile e femminile, il tabellone finale ha 32 posti, di cui ventotto per gli ammessi direttamente in base alla classifica nazionale o, in caso di parità, in base alla classifica ITF under 18, e quattro per gli ammessi tramite una qualificazione nazionale con tabellone a sedici posti con criteri di ammissione identici.
Pertanto vi sarà solamente un tabellone di qualificazione nazionale, che si svolgerà direttamente prima del campionato.
Il Comitato Regionale potrà quindi organizzare un campionato regionale under 16 riservato appunto ai tesserati al secondo anno di tesseramento nel settore under 16 e non vi sarà invece la prova regionale di qualificazione ai campionati italiani.

c. Attività under 10:
a. Accesso a campionati regionali e campionati a squadre (Art. 7.1.8 e 8.1.20):
Al Campionato sono ammessi i giocatori appartenenti al settore under 10, se al 1° gennaio dell'anno in corso, hanno compiuto l’ottavo anno.
Pertanto coloro che compiono gli otto anni nel corso dell’anno potranno partecipare, relativamente all’attività agonistica, ai soli tornei individuali, così come fatto finora (Art. 8.1 Limitazioni attività under 10)

b. Campionati a squadre under 10:
i. Si potranno svolgere non più solo fasi limitatamente regionali ma anche interregionali (secondo i raggruppamenti interregionali normati come consueto all’art. 8.2.31), previo accordo con lo scrivente ufficio ed il settore tecnico
ii. Formula degli incontri intersociali: i doppi potranno essere giocati indifferentemente da coppie formate da due maschi, due femmine o da una femmina ed un maschio.

c. Doppi under 10: sia nei campionati a squadre under 10 che nei tornei individuali di doppio, i doppi si disputano sul campo limitato dalle righe laterali del singolare, ma senza i paletti supplementari.
Pertanto si giocheranno senza i corridoi.

Autore
Stefano Sembenotti

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.