SporTrentino.it
News

Super Next Gen a Rovereto: trionfa Stefan Vedovelli

Next Gen. La generazione prossima futura per ora non può che specchiarsi nel carattere e nella voglia di Stefan Vedovelli. Il giovane 2.6 dell’Ata, classe 2005, apre uno squarcio di luce intensa e brillante aggiudicandosi la seconda tappa del circuito giovanile Super Next Gen, che da quest’anno affianca l’ormai consolidato Junior Next Gen Italia. Tappa riservata ad under 16 e 18, e andata in scena sui campi del Circolo Tennis Rovereto. Carattere si diceva, indispensabile per risalire dalle profondità di due partite durissime e complicate, quella d’esordio con il tignoso 2.8 bolzanino del Tc Rungg Nathan Avanzini, vincitore di un Città di Trento di terza nel 2019, un incontrista che ha tenuto botta per due set per poi salire in testa 7-4 nel super tie-break, prima di cedere 8-10, e quella dei quarti con il 17enne 2.7 bergamasco Federico Scotuzzi, che si trovava saldamente avanti 6-3 5-3, prima di farsi risucchiare dalla veemente rimonta del trentino, ancora una volta risolutivo nella stretta decisiva e palpitante del super tie-break. Match che hanno esaltato la fibra agonistica del 15enne dell’Ata, mamma serba, papà di Mezzolombardo; ha colpito la capacità di attingere a risorse temperamentali insospettate, ma è piaciuta anche la qualità dei colpi e delle soluzioni d’attacco, che hanno marcato la differenza nei momenti più delicati e caldi. Spirito guerriero e personalità insomma, il giovane talento di scuola Ata ha ribadito una volta di più di possedere margini di crescita interessanti, sui quali lavorare con sempre maggiore convinzione. E dalle difficoltà iniziali Stefan ha trovato slancio e forza per azzannare deciso la semifinale con il 2.6 Tommaso Iotti, secondo favorito del seeding, e soffocare sul nascere le fonti di gioco del 16enne emiliano del Ct Albinea, quindi ha mantenuto alta l’intensità del suo tennis aggressivo nella sfida decisiva con il principale favorito della vigilia, il 2.6 forlivese Lorenzo Angelini, classe 2005, campione italiano a squadre under 14 nella passata stagione con la maglia del Tennis Villa Carpena. Una sfida mai sfuggita al controllo dell’atino, sempre padrone degli scambi e del punteggio. In chiave regionale non ha aggiunto molto altro la vetrina roveretana, dal tabellone principale partiva un’altra giovanissima tennista trentina, Noemi Maines, pure lei dell’Ata, ragazzina classe 2006 dai solidi mezzi tecnici e fisici che proprio qui a Rovereto qualche settimana fa si era aggiudicata l’Open Rodeo. Non è stata troppo fortunata però Noemi, incappata all’esordio nella 2.8 Giulia Sophy Stefan, 17enne veronese di Bovolone dal gioco vario e rapido che dopo aver superato la nostra al super tie-break è planata direttamente in finale travolgendo in rimonta anche la prima testa di serie, la 2.5 vicentina dell’At Villafranca Greta Lucchina Greco. Il torneo se l’è aggiudicato Giulia Barberini, 17enne 2.6 tesserata da quest'anno per l'Argentario, grande potenza da fondo e dritto esplosivo; ha faticato un set in semifinale con la 2.6 bolzanina Julia Peer, ma in finale ha sfondato rapidamente le difese della Stefan.

I risultati
Singolare maschile
Ottavi: Vedovelli b. Avanzini 7-6 6-7 10-8 - Quarti: Angelini b. Iemmi 6-3 6-2, Galvanin b. Cantoni 6-4 7-5, Vedovelli b. Scotuzzi 3-6 7-5 10-8, Iotti b. Beraldo 6-4 6-3 - Semfinali: Angelini b. Galvanin 7-6 1-6 6-3, Vedovelli b. Iotti 6-2 6-1 - Finale: Vedovelli b. Angelini 6-3 6-1
Singolare femminile
Ottavi: Stefan b. Maines 6-4 2-6 10-4 - Quarti: Greco b. Luciano 6-3 6-0, Stefan b. Novello 7-5 6-2, Barberini b. Peverato 6-3 6-3, Peer b. Sansoni 6-2 6-3 - Semifinali: Stefan b. Greco 5-7 6-1 6-0, Barberini b. Peer 6-2 7-6 - Finale: Barberini b. Stefan 6-2 6-0

QUALIFICAZIONI MASCHILI - Dalle qualificazioni sono usciti in quattro, nessuno però dei nostri è poi riuscito a scavalcare il primo scoglio del tabellone principale. Il percorso più virtuoso l’ha sicuramente compiuto Martin Boninsegna, 3.4 classe 2005 del Ct Predazzo, perfettamente a suo agio sul fondo veloce della Baldresca, ha esibito il suo tennis pulito ed essenziale e la capacità di fare le scelte giuste nei momenti giusti, si è sbarazzato all’esordio del 3.5 romagnolo Thomas Del Bianco (6-1 6-2), quindi ha schiantato il 3.2 marchigiano Luca Grasso (6-2 6-0) e nel turno decisivo ha dominato (6-2 6-3) la sfida con il 3.1 del Tennis Comunali Vicenza Tommaso Stimamiglio. Ha poi ceduto con l’onore delle armi al bolzanino Nathan Avanzini (6-3 6-3), protagonista di un gran match con Vedovelli. Non hanno mancato l’approdo al main draw i 3.1 arcensi Cristian Cauzzi e Martino Casolla, il primo si è liberato con sicurezza del 3.2 veronese Zeno Godi (6-0 6-2), ma non è stato troppo fortunato con il 2.7 emiliano Leonardo Iemmi (6-4 7-6), il secondo ha liquidato il 3.2 modenese Filippo Ganzerli (6-2 6-1), poi è uscito con qualche rimpianto dopo una gran battaglia contro il 2.8 padovano Alberto Scapolo (7-6 5-7 10-5). Disco rosso al primo turno anche per Tommaso Saia, 3.1 dell’Argentario, che ha raggiunto il tabellone principale superando (6-2 6-4) il 3.2 Bjorn Capra del Ct Fidenza, ma è rimasto in partita solo un set con con il 15enne 2.7 faentino Lorenzo Beraldo (7-5 6-0). Tutti fuori subito o quasi gli altri: il 3.5 roveretano Giulio Giacinto Pugliese è incappato all’esordio nel 3.4 bolzanino Alessandro Baldin (6-2 6-1), Tommaso Agliocchi dell’Argentario ha piegato (6-4 6-2) il 3.5 napoletano Marco Parisi, ed è stato fermato nel turno decisivo dal 3.2 di Riccione Jacopo Antonelli (7-6 6-3). Turno decisivo fatale anche al 3.2 dell’Ata Francesco Modaffari, sconfitto (6-3 6-4) dal 3.3 di Albinea Luca Abati, al compagno di circolo Alessio Zamboni, piegato in rimonta dal 3.2 carpigano Simone Sgarbi (5-7 6-3 10-6), al 3.2 valsuganotto del Ct Borgo Calogero Di Dio, battuto dal 3.2 piacentino del Ct Borgotrebbia Federico Tassi (6-2 6-4), e al 3.2 dell’Argentario Francesco Manzoni, sorpreso dal 3.4 abruzzese Alessandro Sergiacomo (6-3 6-3).

QUALIFICAZIONI FEMMINILI - Esclusa la Maines, nessuna delle ragazze trentine in gara è stata invece in grado di aggirare lo sbarramento delle qualificazioni. Merita una menzione però la prova della 4.2 di Predazzo Sofia Selle che ha griffato due positivi con la 4.1 di Riccione Viola Ceccaroni (6-2 6-1) e con la 3.5 di S. Giovanni in Lupatoto Martina Rumeo (6-2 7-5), caduta solo al terzo turno dalla 3.2 del Tc Park Tennis Villorba Virginia Gonzales Y Herrera (6-1 6-4). Stop al turno decisivo per l’atina Lisa Tomasi, che ha avuto ragione dell’altoatesina Greta Gufler (6-1 6-2), ma ha poi pescato la 3.1 padovana Lavina Luciano (6-1 6-2), giunta sino ai quarti del main draw. Ci ha provato la 3.4 roveretana Sara Menapace, si è imposta con un doppio 6-3 alla caldarese Anna Katherina Palla, ma si è arresa al super tie-break con la 3.1 di Borgo S.Donnino Margherita Melega (6-7 6-3 10-5). Alle soglie del tabellone si è fermata la 3.2 dell’Argentario Alma Maccani, ha avuto ragione della 3.4 del Tc President Beatrice Ferretti (6-3 6-1), non della 3.1 di Campagnuzza Aurora Calvi (7-5 6-2). Ha colto un buon positivo la 4.3 di Cognola Ludovica Modena, a segno con la 3.5 di Albinea Lorenza Barigazzi (3-6 7-5 10-6), prima di cedere alla 3.4 dell’At Verona Emma Deanesi (6-2 6-3), quest’ultima vittoriosa anche con la 3.3 rivana Beatrice Amistani (6-2 6-3). La 3.3 roveretana Irene Osti ha messo sotto la pari classifica di Lana Lucia Panin (6-1 6-2), ma ha subito l’incisività della 3.2 padovana Anna Favaron (6-2 6-3). Meno fortunata la compagna di circolo Arianna Viganotti, ha dominato la sfida con la 4.4 romagnola Aurora Rinaldi, ma è stata costretta al ritiro sotto 3-5 con la 3.4 parmigiana Federica Giovanelli.

IL PROGRAMMA - Sui campi in terra rossa del Tennis Pineta di Verona si gioca questa settimana la seconda prova del circuito Junior Next Gen, manifestazione giunta all’undicesima edizione, e riservata agli under 10, under 12 e under 14. L’appuntamento con il Super Next Gen, aperto alla partecipazione degli under 16 e 18 e posto sotto l’occhio vigile del settore tecnico nazionale della Fit, è per il prossimo giugno a Cordenons, in Friuli, dove dal 12 al 20 si giocherà la terza e ultima tappa prima del Master finale.

I CALENDARI
MACROAREA NORD EST Junior Next Gen
Seconda tappa - TENNIS PINETA 2018 VERONA: 2-11 aprile
Terza tappa - TENNIS VILLAFRANCA e ASSOCIAZIONE TENNIS DOSSOBUONO: 19-27giugno
Quarta tappa - CENTRO ESTIVO FIT: 1-7 agosto
MACROAREA NORD EST Super Next Gen
Terza tappa - EUROTENNIS CLUB CORDENONS: 12-20 giugno

Autore
Luca Avancini

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.