SporTrentino.it
News

Elisa Visentin finalista nell'Open del Nuovo Tennis Bovolone

Non è salita sul gradino più alto del podio, si è fermata appena sotto Elisa Visentin, finalista nel torneo Open del Nuovo Tennis Bovolone, manifestazione che per tre settimane ha acceso i riflettori sulla provincia di Verona. Una kermesse ben riuscita con la partecipazione di numerosi atleti di categoria e con gli organizzatori che hanno saputo ben gestire la complessità dell’evento, 300 iscritti: 220 nel maschile e 80 nel femminile. La 21enne 2.2 del Ct Rovereto era la principale favorita del torneo, ma ha dovuto cedere alla fibra resistente della 2.3 Eleonora Fortuna Alvisi, 18enne pugliese tesserata per il Tc Padova, che ha avuto la meglio in tre set, 6-0 3-6 6-1. La tennista trentina è arrivata in fondo probabilmente un po’ scarica dopo la lunga e intensa battaglia di semifinale con la veronese del Ct Scaligero Martina Muzzolon, piegata 7-5 3-6 6-4, battaglia che le ha portato via molte energie nervose. In finale la Visentin si è lasciata sorprendere dall’avvio energico della padovana, ha reagito con decisione nel secondo set, ma alla distanza si è ritrovata senza più forze per contrastare la rivale. In precedenza la Alvisi aveva regolato nell’ordine l’arcense dell’Ata Alessandra Versini per 6–3 6-1 e Camilla Zanolini (At Verona) per 6-1 6-2.
Nel tabellone maschile l’ha spuntata il 2.3 Tommaso Dal Santo (Tennis Comunali Vicenza) che in finale ha sorpreso il solito Marco Speronello (2.1 del Tc Ca’ del Moro) col punteggio di 6-4 6-4. Match equilibrato e spettacolare che Dal Santo ha saputo portare a casa dimostrando tenacia e concentrazione dall’inizio alla fine. Partito come sesta testa di serie Dal Santo ha sconfitto all’esordio Elia Barozzi (Ct Rovereto) per 7-5 6-1, proseguendo poi la sua marcia vincente contro il 2.3 Lorenzo Bresciani (Tc Crema) per 2-6 6-4 7-5. In semifinale si è imposto abbastanza agevolmente su Nicola Vidal (2.3 del Ct Rovereto) per 6-1 6-2 e in finale ha rovesciato come detto il favorito numero uno della prova. Lo stesso Speronello in avvio di tabellone aveva superato Davide Ferrarolli (Ata Battisti) per 6-3 6-1 e in semifinale Nicolò Pozzani (Ct Scaligero) per 6-0 6-2, arrivando appunto in finale con soli 6 game persi.

Autore
Luca Avancini

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,062 sec.