tennis.sportrentino.it
SporTrentino.it
News

A Riccarco Berto ed Elena Chiusole il Città di Ala

Riccarco Berto ed Elena Chiusole, parla a chiare lettere roveretane il torneo Città di Ala, tradizionale appuntamento di primavera riservato ai quarta categoria. Non era indicato tra i favoriti Berto, 4.1 classe 2005, già finalista nelle prequali BNL di Trento, ma stavolta si è preso tutta la scena con forza e determinazione. E pieno merito. Il lagarino è stato abile ad aggirare le tante insidie disseminate lungo il percorso, è risalito con decisione indietro di un set nei quarti con il compagno di circolo Stefano Cavagna, quindi ha gestito con sicurezza una semifinale potenzialmente complicata con il 4.1 di casa Niccolò Santini, protagonista in precedenza di una convincente vittoria con un altro roveretano, Massimo Marzadro. La finale è rimasta in bilico per un set, merito del 23enne 4.2 cremonese della Canottieri Flora Alberto Marenghi, sbucato un po’ a sorpresa dalla parte alta del tabellone, dopo aver estromesso il principale favorito, Giovanni Ravagni. Marenghi ha risposto colpo su colpo, ma nel momento cruciale, il tie-break che ha risolto il primo set, Berto ha mostrato maggiore precisione e incisività, indispensabili per spostare dalla sua parte l’inerzia del match. Il femminile ha avuto una sola vera protagonista, Elena Chiusole, ex promessa roveretana, classe 1985. La Chiusole ha dovuto partire da lontano, essendo ancora senza classifica, ma ci ha messo poco a ritrovare confidenza e certezze tecniche, con le quali ha sbaragliato il campo. I numeri, cinque games concessi in sei incontri, spiegano sin troppo bene la superiorità della tennista del Ct Rovereto. La finale si è conclusa anzitempo, per il ritiro della veterana arcense Angela Armici, brava comunque ad arrivare sino in fondo. Proprio l’Armici aveva superato in semifinale l’alense Michela Debiasi, autrice dell’eliminazione della giocatrice di miglior classifica, la 4.1 altoatesina del Tc Polisportiva Pineta Roberta Orben. Eccellente il riscontro numerico, erano infatti ben 90 gli iscritti alla gara maschile, 33 le donne in gara, ricco anche il cartellone che prevedeva tutte le prove di doppio. Quella maschile ha visto il successo di Guido Guzzo e Simone Candioli; Chiara Cristofaletti e la Orben si sono aggiudicate il femminile, mentre nel misto si è imposta la coppia formata da Angela Armici e Moris Omezzoli.

Tutti i risultati

Singolare maschile Quarta - Quarti: Marenghi b. Ravagni 6-4 7-6; M. Cavagna b. Sottopietra 6-2 6-4; Berto b. S. Cavagna 4-6 6-0 10-7; Santini b. Marzadro 6-2 6-3 - Semifinali: Marenghi b. Cavagna 7-6 6-2; Berto b. Santini 6-3 6-2 - Finale: Berto b. Marenghi 7-6 6-3

Singolare femminile Quarta - Quarti: Debiasi b. Orben 7-5 1-6 11-9; Armici b. Fanelli pr; Chiusole b. Andreolli 6-1 6-0; Viganotti b. Brizio 6-3 6-1 - Semifinali: Armici b. Debiasi 6-1 6-4; Chiusole b. Viganotti 6-1 6-1 - Finale: Chiusole b. Armici 5-0 rit

Doppio maschile - Finale: Candioli-Guzzo b. Ravagni-Ravagni 6-3 4-6 12-10
Doppio femminile - Finale: Cristofaletti-Orben b. Debiasi-Zoara 3-6 6-4 10-5
Doppio misto - Finale: Armici-Omezzoli b. Orben-Dossi 7-5 6-1

Autore
Luca Avancini

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.