tennis.sportrentino.it
SporTrentino.it
News

A Lorenzo Corradini e Sofia Veggiari la Coppa Cavareno

Profeta in patria, o quasi. La val di Non porta bene al 19enne di Tuenno Lorenzo Corradini. Era il principale favorito e non ha mancato l’appuntamento con la vittoria nel tradizionale Torneo nazionale "Coppa Comune di Cavareno", organizzato dal Centro Tennis Alta Val di Non sui campi del Centro Sportivo di Cavareno, manifestazione valida per il Grand Prix Trentino e riservata ai giocatori e alle giocatrici di terza categoria. Corradini, che si allena al Ct Trento, si è ritrovato in fondo senza nemmeno giocare, agevolato dai ritiri di Stefano Gretter, finalista qui nel 2019 e vincitore nel 2020, e Luca Michele Locchini, 3.1 milanese, classe 1987, protagonista nei quarti di una gran battaglia con Lorenzo Veggiari, 16 anni 3.4 veronese del Tennis S. Giovanni in Lupatoto, carattere da vendere, come dimostrano le tre partite vinte al super tie-break, (l’ultima 10-8 con il 15enne 3.1torinese Alberto Melindo), prima della resa con l’esperto maestro dello Sport Time Lacchiarella. Un favore che il tennista noneso ha sfruttato al meglio, presentandosi bello carico alla sfida finale con il giovane 3.1 dell’At Verona Zeno Godi, classe 2006, promosso a sua volta dall’ennesimo forfait, quello del 15enne 3.3 del Ct Rovereto Filippo Codoni, autore dell’eliminazione del 3.1 vicentino del Ct Trento Alessandro Cella, piegato 11-9 al super tie-break. La finale, almeno per un set, è stata divertente e spettacolare, Corradini ha avuto il merito di tenere sempre alta la soglia dell’attenzione nei momenti importanti e una volta impossessatosi del primo set, ha preso lo slancio per fuggire veloce verso il traguardo.

Femminile alla Veggiari - Ancor più martoriato dai ritiri il tabellone femminile, che ha premiato la costanza di Sofia Veggiari, 4.1 veronese classe 2009, tesserata per il Tennis S. Giovanni in Lupatoto. E’ mancato purtroppo lo spettacolo alla fine, visto che il torneo si è di fatto fermato ai quarti. La Veggiari avrebbe dovuto vedersela con la 15enne dell’Ata Angelica Sinisgalli, le due si erano già trovate di fronte nella finale della gara under 16, e in quell’occasione l’aveva spuntata in due set la veronese.
Così il giovanile - Ricco il cartellone che prevedeva anche le gare giovanili under 10, 12, 14 e 16, maschili e femminili, che hanno provveduto ad animare una manifestazione ben organizzata, capace di richiamareben 130 ragazzini. Nelle gare maggiori sono stati i tennisti provenienti da fuori regione a farla da padrone, il 3.3 torinese del Nord Tennis Sport Leonardo Arietti ha sorpreso i favoriti nell’under 16, ha fermato il giocatore più accreditato in termini di classifica, il 3.1 Alberto Melindo, quindi si è imposto in due combattuti set sull’altro compagno di squadra, il 3.3 Jacopo De Luca. Non è stata da meno sul piano dell’intensità la sfida decisiva dell’under 14, qui l’ha spuntata, il 3.5 toscano Massimiliano Caracuzzi nell’under 14, il tennista del Club sportivo Firenze ha rimontato e piegato al super tie-break il 3.5 torinese del Nord Tennis Sport Niccolò Martinelli, ma ha dovuto lottare su tutte le palle per piegare la tenace resistenza del suo avversario. Sofia Ivli, 4.5 torinese della Sisport, è stata la piccola rivelazione della gara femminile, ha rovesciato la principale favorita, la compagna di circolo Giorgia De Angelis, poi ha gestito con sicurezza la finale con un’altra ragazzina di Torino, la 4.2 del Nord Tennis Sport Rebecca Rossetti. Conferma per il 4.1 dell’Ata Federico Tamanini nell’under 12: un anno fa era stato la piccola sorpresa del torneo, stavolta ha fato la voce grossa rispettando con bel piglio il ruolo di primo favorito, anche nella finale con il 4.4 del Centro val di Non Andrea Torresani. Il tabellone femminile ha messo in luce il temperamento di Greta Widmann, ragazzina di casa qui, classe 2011, brava in finale a superare la resistenza della compagna di circolo Matilde Covi. I trentini si sono ritagliati il loro bello spazio anche nelle prove riservate ai più piccoli, vinte dalla valsuganotta del Ct Rovereto Carlotta Bosco, che ha bissato il successo di un anno fa, e dal giovanissimo dell’Ata Gianluca Battisti.

Singolare maschile Terza - Quarti: Corradini b. Gretter pr, Locchini b. Veggiari 2-6 6-4 10-7, Codoni b. Cella 6-1 3-6 11-9, Godi b. De Luca 6-1 6-2 - Semifinali: Corradini b. Locchini pr, Godi b. Codoni pr - Finale: Corradini b. Godi 7-6 6-0 - Singolare femminile Terza - Finale: Veggiari b. Sinisgalli pr.

Under 10 maschile - Finale: Battisti b. Genetti 6-0 6-3

Under 10 femminile - Finale: Boscob. Sinisgalli 6-2 6-2

Under 12 maschile - Finale: Tamanini b. Torresani 6-2 6-2

Under 12 femminile - Finale: Widmann b. Covi 6-2 7-5

Under 14 maschile - Finale: Caracuzzi b. Martinelli 4-6 6-4 10-5

Under 14 femminile - Finale: Ivli b. Rossetti 6-4 6-0

Under 16 maschile - Finale: Arietti b. De Luca 6-4 7-5 - Under 16 femminile - Finale: Veggiari b. Sinisgalli 6-0 7-5

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,594 sec.