SporTrentino.it
News

Davide Rosi e Beatrice Amistani conquistano Rovereto

Davide Rosi e Beatrice Amistani. La stagione del Grand Prix Trentino riparte da Rovereto con i successi del bresciano della Polisportiva Fornaci e della giovane rivana nel torneo disputato sulla terra rossa della Baldresca e riservato ai giocatori e alle giocatrici di quarta categoria. Buona tecnica, pochi errori da fondo e diverse soluzioni offensive di prima qualità, Rosi ha legittimato il titolo con un torneo in crescendo. Un solo passaggio a vuoto, costato il primo set nei quarti con Walter Rizzoli, tenace 4.1 delle Cinque Contrade Mattarello, poi il bresciano non ha avuto più tentennamenti e si è preso tutta la scena con sicurezza, ha dominato la semifinale che lo opponeva al roveretano Giovanni Ravagni, forse provato dalla lunga battaglia con il 4.1 del Calisio Michele Adamoli, quindi ha rintuzzato in finale l’attacco del trentino Paolo Giovanazzi, rientrato su buoni livelli dopo una lunga assenza dai tornei. Tesserato per il Ct Cinque Contrade, senza classifica, ma con solidi fondamentali e un palleggio molto regolare, Giovanazzi è stato costretto agli straordinari e a un lungo percorso di avvicinamento, che gli ha consentito però di trovare sempre più confidenza e condizione; si è infilato con decisione nel verso apertosi nella parte alta del tabellone dopo la caduta del principale favorito, il tennista di casa Paolo Trentini, sconfitto all’esordio dal 4.2 del Ct Limone Daniele Cozzaglio, quest’ultimo fermato in semifinale proprio da Giovanazzi. La sfida decisiva è rimasta in equilibrio per quasi un set, il primo, poi la maggiore incisività del tennista di Brescia ha preso il sopravvento e impresso una direzione precisa al match.
Bella e intensa la finale del torneo femminile, che ha premiato l’energia e la determinazione della 16enne 4.1 del Ct Riva Beatrice Amistani. Dopo aver interpretato al meglio la semifinale con la favorita numero uno del tabellone, l’atina Margherita Maistri, la giovane gardesana è riuscita a piegare la coriacea resistenza della 14enne dell’Argentario Alice Alma Maccani, ragazzina di temperamento che aveva mostrato coraggio e qualità già nella difficile semifinale con l’esperta rivana Elisabetta Aldrighetti. La Maccani ha ribattuto colpo su colpo, ma la Amistani non si è mai disunita, e ha saputo gestire con attenzione i momenti decisivi del match, in particolare il tie-break del primo set. Sconfitta in singolo, la Aldrighetti si è ampiamente rifatta in doppio, protagonista assoluta sia nella gara femminile che nel misto, in coppia con la 4.1 darzese Elena Piccinelli e al fianco del 4.3 ledrense Silvio Dioni. Al super tie-break si è decisa la finale del doppio maschile che ha messo in evidenza l’ottimo affiatamento tra Simone Adami e Mauro Cazzanelli, impostisi sul filo di lana sui due Tiego, Fabrizio e Leonardo, padre e figlio. Oltre un centinaio i giocatori che hanno animato questa tappa del Grand Prix di quarta, ben diretta dal giudice arbitro Emanuele Carollo.

Risultati
Singolare maschile Quarta
Quarti
Cozzaglia b. Pontara 7-6 6-3, Giovanazzi b. Facincani 6-1 5-4 30-0 rit, Rosi b. Rizzoli 4-6 6-0 6-2, Ravagni b. Adamoli 1-6 6-4 7-6
Semifinali
Giovanazzi b. Cozzaglia 6-4 6-2, Rosi b. Ravagni 6-1 6-1
Finale
Rosi b. Giovanazzi 6-4 6-2

Singolare femminile Quarta
Quarti
Maistri b. Ranieri 6-0 6-2, Amistani b. Serio 6-2 6-1, Maccani b. Modena 6-2 6-1, Aldrighetti b. Boselli 6-1 6-1
Semifinali
Amistani b. Maistri 6-3 6-1, Maccani b. Aldrighetti 6-0 5-7 6-4
Finale
Amistani b. Maccani 7-6 7-5

Doppio maschile
Semifinali
Adami-Cazzanelli b. Bottino-Cozzaglio 6-4 2-6 10-8, Tiego-Tiego b. Armani-Parisi 6-1 6-4
Finale
Adami-Cazzanelli b. Tiego-Tiego 6-1 3-6 10-7

Doppio Femminile
Semifinali
Aldrighetti-Piccinelli b. Moncher-Zoara 6-4 6-2, Moro-Plebani b. Tamindzic-Vivaldelli pr
Finale
Aldrighetti-Piccinelli b. Moro-Plebani 6-3 6-0

Doppio misto
Semifinali
Amistani-Simonini b. Boselli-Tomasina 6-1 6-2, Aldrighetti-Dioni b. Turella-Pulita 7-5 6-4
Finale
Aldrighetti-Dioni b. Amistani-Simonini 4-6 6-4 10-7

Autore
Luca Avancini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,031 sec.