SporTrentino.it
News

Prima in serie C: Ata A, Levico A e Rovereto a segno

Poco più di un allenamento in famiglia. Le prime squadre di Ata e Levico raccolgono come previsto il massimo dei punti dalla doppia sfida interna che ha aperto la C maschile, e lo hanno fatto senza nemmeno bisogno di mandare in campo i giocatori più titolati e gli stranieri. Avvio soft quindi, in attesa di test più probanti dal punto di vista agonistico. Tutto secondo copione all’Ata, è piaciuto l’atteggiamento del giovanissimo Stefan Vedovelli, l’unico delle seconde linee a strappare qualche bel punto al suo avversario, Davide Ferrarolli, e a mancare una palla del 5-5 nel secondo set. Vedovelli è stato poi protagonista anche in doppio al fianco di Andrea Labrocca, nell’unico match di giornata finito al super tie-break, chiuso con un po’ di fiatone dal duo Bernardi-Ferrarolli, 10 punti a 8. A Levico si è rivisto in campo il maestro Matteo Gotti, che ha giocato sul velluto con Davide Franzinelli; hanno fatto il loro esordio anche i nuovi arrivati, Ivan Martinelli, rinforzo per la A, Gianmarco Giua e Kristian Pedri, chiamati a dar man forte alla formazione B, robusti sparring partner per Tommaso Pederzolli e Lorenzo Schmid. Spicca tra i risultati di giornata il rotondo successo del Rovereto sull’Arco, è prematuro per dire se sarà corsa a tre, ma i ragazzi di Andrea Stoppini non andranno di certo presi sotto gamba: Vidal (foto in alto) e Lotti si sono espressi su ottimi livelli con due avversari tignosi come Fratton e Bresciani, Carollo e Segarizzi hanno assolto al meglio il loro compito dominando i giovani gardesani Cauzzi e Casolla.

Ata A e Rovereto hanno fatto da subito la voce grossa anche nella C femminile. Sveva Bernardi e Alessandra Versini hanno deciso la sfida all’Ata con le ragazzine della B, merita però di essere sottolineata la prova davvero convincente della 13enne Vittoria Segattini che si è tolta la soddisfazione di allungare il confronto al doppio, piegando la 2.6 Martina Schmid. La Segattini ha giocato con grande personalità, ha dominato gli scambi per un set, poi è stata davvero brava a risalire nel secondo, sotto 1-5, e a chiudere 7-5. Convincente anche l’esordio delle campionesse provinciali in carica del Rovereto, passate 4-0 a Tuenno con il Centro Val di Non, risultato mai in discussione nonostante il sussulto orgoglioso di Elena Santini che per un set ha tenuto coraggiosamente testa a Carlotta Vivaldelli.

In allegato i risultati.

Autore
Luca Avancini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,031 sec.