SporTrentino.it
News

Grand Prix Scuole: Ata sempre al vertice delle classifiche

Piccoli segnali d’incoraggiamento. Sono quelli che arrivano dalla pubblicazione delle classifiche del Grand Prix, stilate dalla Federazione Italiana Tennis, graduatorie che mettono in fila tutti i vivai dei circoli d’Italia, prendendo in considerazione esclusivamente i risultati degli atleti Under 20. Vale la pena aggrapparsi anche ai numeri in una stagione così sofferta e complicata. Numeri che confermano l’Ata al vertice del movimento provinciale, e nei quartieri più nobili di quello nazionale. Il sodalizio di via Fersina rosicchia due posizioni rispetto a un anno fa nella classifica assoluta e sale al 29esimo posto, riprendendosi pure lo scettro regionale dopo aver scavalcato il Tc Rungg, scivolato dall’11esimo al 31esimo posto. L’Ata si arrampica due gradini più su rispetto al 2019 anche nella categoria Standard School, dove si colloca in 11esima piazza.
RICONOSCIMENTI - Oltre a quella generale sono cinque le graduatorie nazionali previste dal Trofeo delle Scuole Tennis, suddivise a seconda delle tipologia di Scuola Tennis in Top School, Super School, Standard School, Basic School e Club School, graduatorie che assegnano a ogni Scuola riconoscimenti in termini di prestigio, ma anche benefit di un certo valore economico. “In palio ci sono riconoscimenti per un ammontare complessivo pari a circa 100 mila euro, tra materiale didattico in regalo e premi in denaro”, ha spiegato al proposito Michelangelo Dell’Edera, direttore dell’Istituto Superiore di Formazione 'Roberto Lombardi’. “I premi in denaro sono riservati alle Top e alle Super School, alle altre sono destinati materiali come kit per il mini-tennis, palle depressurizzate, abbigliamento, ma anche - come successo negli anni - agevolazioni per le iscrizioni ai Centri Estivi FIT e biglietti gratuiti per gli Internazionali BNL d’Italia”. Tre sono i parametri presi in considerazione e che assegnano i punteggi: le performance degli allievi, i risultati nei campionati a squadre e il grado di coinvolgimento nei progetti federali (FIT Junior Program e Racchette in Classe).
RITRATTO VERITIERO - “Se i criteri di assegnazione dei punti del Grand Prix avessero privilegiato gli standard quantitativi, piuttosto che qualitativi, i circoli più grandi e più strutturati, quelli con più storia e risorse, avrebbero per forza di cose monopolizzato le graduatorie - ha tenuto a sottolineare lo stesso Dell’Edera - Invece con un sistema basato sul merito, si riesce a ottenere un ritratto molto più affidabile della reale situazione che stanno vivendo i nostri vivai in tutta Italia”. Le graduatorie del Grand Prix, da non confondere con quelle del Trofeo FIT (che invece prende in considerazione i risultati ottenuti in tutti i campionati dai circoli, non soltanto in campo giovanile), hanno contribuito nel corso degli anni a vivacizzare quella rincorsa all’eccellenza che è benzina per la crescita delle Scuole Tennis: “L’obiettivo di fondo è ed è sempre stato quello di aumentare l’offerta tecnico-formativa - ha concluso Dell'Edera - in quella che io considero ‘la casa’ del nostro movimento, perché le scuole possono essere ritenute le prime cellule motivazionali del nostro sport”.
GENERALE - In vetta è balzato quest’anno l’Eur Sporting Club Roma, che ha messo in fila Tc Genova 1893 e Ct Pescara. Dietro l’Ata troviamo sul 71esimo gradino il Ct Rovereto, mentre al terzo posto provinciale si è accomodato l’Argentario, che ha guadagnato ben 552 posti da una stagione all’altra, passando dal numero 658 al numero 90. Balzi in avanti significativi li hanno compiuti pure Ct Ledro, da 181 a 143, Ct Arco, da 253 a 167, Tc Brentonico, da 755 a 217, Centro val di Non, da 797 a 269 da 797, Ct Riva, da 1034 a 357, e At Levico, da 517 a 376. Più o meno stabili gli altri circoli trentini, Ct Borgo (410), Ct Trento (434), Ct Calisio (435), Centro Alta Val di Non (492), Ct Pergine (700), Tc Pinzolo (854), Ct Mezzolombardo (855), Ct Predazzo (900), Tc Mori (1011), Ct Mezzocorona (918), Ct Mezzolombardo (960), Ct Riva (1034), Ct Pejo (1035), Ct Predazzo (1042), Centro Val di Sole (1122), At Darzo (1123), Tc Pejo (1269), Ct Mezzocorona (1298), Tc Tione (1523), Tc Borgo Chiese (1524), Cus Trento (1865), Ct Cavalese (1866), Tc Moena (1867), Ct Cles (1868), Ct Calliano (1869).
STANDARD - Ata undicesima si diceva, in una classifica guidata dai romani dell’Eur, che hanno preceduto Tennis Villa Carpena e il Tc Finale. Merita di essere evidenziato anche il 33esimo posto del Ct Rovereto, e sottolineata con la matita rossa la crescita dell’Argentario, issatosi al 44esimo posto. Rimarcano un trend sicuramente positivo anche il Ct Ledro (66), il Ct Arco (82), il Centro Val di Non (151), il Ct Riva (203) e l’At Levico (215), mentre perde ulteriore terreno il Ct Trento (236), l’unico a steccare del gruppo. Si alzano pure Centro Alta Val di Non (268), Ct Mezzolombardo (366), Ct Predazzo (374) e Centro Val di Sole (426).
BASIC - Al vertice troviamo anche quest’anno la Scuola del Ct Pescara, davanti alle Pleiadi Torino. Il circolo trentino meglio piazzato è il Tc Brentonico, che occupa un brillante 23esimo posto (era 167 una stagione fa), seguito da Ct Calisio (72) e Ct Mezzocorona (310).
CLUB - Qui a brillare è la stella dello storico Tc Bordighera che ha sottratto il primato alla Milano Tennis Academy. La leadership trentina appartiene sempre della Scuola del Ct Borgo Valsugana, 41esima. Si avvicinano il Ct Pergine (132) e il Tc Pinzolo (212), che hanno compiuto dei notevoli balzi in avanti, erano rispettivamente 381 e 671 solo un anno fa. In classifica troviamo anche At Darzo (356), Ct Pejo (440), Tc Tione (623) e Ct Borgo Chiese (624).

Clicca qui per consultare le tutte le classifiche
https://www.federtennis.it/Federazione/News/Circoli-e-scuole/Grand-Prix-scuole-FIT-2020-e-vivai-tennis-italiani

Autore
Luca Avancini

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,406 sec.